Salute

Guida alimentare canadese: cosa è necessario sapere

Mangia bene Vivi bene Questo è il messaggio trasmesso dalla nuova Food Guide del Canada. Dopo mesi di speculazioni su queste importanti raccomandazioni del governo, il ministro federale della sanità Ginette Petitpas Taylor ha appena lanciato la nuova guida in una conferenza stampa a Montreal.

La nuova versione è molto più grande della vecchia guida, sotto forma di arcobaleno, che si trovava su una pagina. Include anche risorse online come suggerimenti, video e persino ricette: guide-alimentaire.canada.ca.

Nella nuova guida - che non solo descrive ciò che i canadesi dovrebbero mangiare, ma anche come dovrebbero mangiare - le illustrazioni sono state sostituite da immagini reali di cibo. La prima pagina presenta l'immagine di un piatto, accompagnata dalle seguenti raccomandazioni per la salute alimentare:

  • Mangia molta verdura e frutta (metà del piatto);
  • Mangia cibi proteici (un quarto del tuo piatto);
  • Scegli cibi integrali (un quarto del tuo piatto);
  • Fai dell'acqua la tua bevanda preferita.

Sul retro della guida, i canadesi sono invitati a prendere coscienza delle loro abitudini alimentari, a cucinare più spesso, ad assaporare il loro cibo e a consumare i pasti in buona compagnia. Si consiglia inoltre di consultare le etichette degli alimenti, di rimanere attenti al marketing alimentare e di limitare il loro consumo di sodio, zucchero e grassi saturi.

Il documento del consumatore di due pagine è accompagnato da una pubblicazione per professionisti della salute e responsabili delle politiche, dal titolo Linee guida alimentari canadesi. Questi sono basati su prove provenienti da fonti scientifiche, a cui è possibile accedere online. Nello sviluppo di questi documenti, Health Canada ha esaminato più di 100 segnalazioni relative ai prodotti alimentari e osserva che gli studi commissionati dall'industria sono stati esclusi per evitare qualsiasi conflitto di interessi.

In effetti, i timori dei media sull'influenza delle compagnie alimentari, dei gruppi di produttori specializzati e dei lobbisti nello sviluppo della guida alimentare erano infondati. Health Canada è rimasta fedele alla sua missione e non ha incontrato rappresentanti del settore per discutere la guida. Il documento finale si basa sui dati scientifici più aggiornati sulla nutrizione, senza riguardo per le opinioni dell'industria. È una vittoria per i canadesi.

L'attenzione per le proteine ​​vegetali

Come previsto, la guida raccomanda di mangiare proteine ​​vegetali come fagioli, lenticchie e noci, invece di scegliere sempre proteine ​​animali come carne, pollame e latte (che rendono fa ancora parte della guida, ma in quantità ridotte). Siamo lontani dai quattro gruppi alimentari invocati da decenni, che si concentravano sul latte e sulla carne. Questa novità, che è molto nelle notizie, probabilmente non piace all'industria casearia e ai produttori di carne.

La preponderanza di grani interi non raffinati

In passato, i prodotti a base di cereali includevano cereali raffinati e cereali integrali, mentre ora sono raccomandati solo cereali integrali. L'idea di riempire un quarto del suo piatto di cereali integrali può essere ripugnante per le aziende che vendono prodotti di grano raffinato (pane bianco, pasta, cereali e riso), ma anche per coloro che credono che le diete prive di glutine dovrebbero essere preferite o basso contenuto di carboidrati.

Ridurre il consumo di zucchero - specialmente nelle bevande

La guida consiglia chiaramente di ridurre lo zucchero, specialmente quello contenuto nelle bevande. Le bevande zuccherate (bibite, latte zuccherato e succhi) sono la fonte più importante di zucchero nella dieta dei canadesi. Sono quindi accantonati per il beneficio di acqua, latte, bevande vegetali, caffè e tè. Questo non è senza offesa per il Canadian Juice Council, finanziato da Pepsi e Coca-Cola. La nuova guida consiglia inoltre di ridurre il consumo di alcol, a causa dei suoi legami con le malattie del fegato e alcuni tipi di cancro.

Quante porzioni?

La seconda parte della guida sarà lanciata più tardi nel 2019. Indicherà le quantità di cibo da consumare giornalmente. Ma - oh, sorpresa! - Questo documento sarà destinato a professionisti della salute e responsabili delle politiche, non ai consumatori. Sarà utilizzato per pianificare i menu in daycares, scuole, ospedali, residenze per anziani e centri di assistenza a lungo termine.

L'unico modello da seguire è quindi la targa canadese Food Guide, che mostra la proporzione di proteine, cereali integrali, verdura e frutta da mangiare. Gli studi dei focus group hanno dimostrato che questo modello è molto più facile da capire rispetto a un numero di porzioni giornaliere da calcolare.

Questa guida era attesissima e inizierà senza dubbio discussioni. Un altro documento imminente fornirà raccomandazioni per le Prime Nazioni, che hanno un più alto tasso di diabete di tipo 2 e più problemi alimentari rispetto ad altri canadesi. La discussione è appena iniziata.

Cara Rosenbloom è una nutrizionista, autrice, ricettaia ed esperta di tendenze culinarie.

Vedi anche: ricette vegetariane: buono per noi e da gustare!