Recensioni

No al corpo di Alexa Moreno che si vergogna

Lo diremo una volta per tutte e cercheremo di ripeterlo fino alla fine dei nostri giorni: il corpo che si vergognaumiliare qualcuno a causa della forma o delle dimensioni del proprio corpo non dovrebbe esistere. Che una persona è giudicata troppo magra (sottile vergogna) o che è troppo grande (grasso da vergogna), non farlo nella vita reale o sul web, se questa persona è parente o estranea. Né ieri, né oggi, né domani. Non ho nemmeno il coraggio di immaginare la strana miscela di dolore e rabbia che ha dovuto prendere Alexa Moreno quando ha saputo che anche gli estranei di tutto il mondo avevano criticato gravemente il suo peso. Già deve essere molto, molto, molto delusa di non essersi qualificata per la competizione dei suoi sogni ...

LEGGI: ​​a favore o contro una principessa Disney più taglia?

L'ho già detto in passato e lo ripeto oggi: non vedo l'ora di smettere di paragonare, giudicare, criticare e umiliare noi stessi, soli o tra di noi, in relazione a al nostro aspetto fisico. Non porta nulla di buono o positivo nelle nostre vite. Siamo tutti diversi l'uno dall'altro e credo davvero che questo sia ciò che è più bello di essere umano. Lunga vita alle persone magre, grasse, magre, rotonde, delicate, forti, muscolose, piccoline ... Lunga vita alla differenza! Perché dopo tutto, ci vuole tutto per creare un mondo, anche - e soprattutto - Alexa Morano.

Segui Joanie Pietracupa su Twitter (@theJSpot) e Instagram (@joaniepietracupa).

Video: Lucas Bryant scenes in "More Sex & the Single Mom" (Agosto 2019).