Modo

#AllWomanProject: una campagna che si sente bene

LEGGI: ​​Siamo tutti "ragazze vere"

Foto: Progetto All Woman

A volte trovo anche buone notizie. Il tipo di notizie che mi fa sorridere e mi ricorda che scrivo sulla diversità del corpo perché è importante. Primordiale, lo stesso. E questo è bello e stimolante.

Questa settimana, questa buona notizia è il lancio della campagna #AllWomanProject ("il progetto di tutte le donne"). Una campagna creata dai modelli di moda Charli Howard e Clémentine Desseaux per promuovere non solo un marchio o una collezione di taglie forti, ma donne stesse, di tutte le taglie, forme e nazionalità.

"Questo progetto è iniziato perché entrambi crediamo che i grandi marchi debbano mostrare più supermodelli diversi", ha detto Howard alla rivista. InStyle. Speriamo vivamente che il #AllWomanProject dimostri al settore della moda che sia le dimensioni standard che i modelli di taglia plus possono partecipare alle stesse campagne pubblicitarie ed essere belli nel farlo. Anche se la società ci porta a credere che i nostri difetti siano vergognosi, vogliamo dimostrare che non c'è nulla di sbagliato nei nostri corpi e che è giunto il momento che le donne inizino ad amare i loro impacchi ".

In un'intervista al sito MicClémentine Desseaux concorda: "È una campagna in cui entrambi abbiamo sognato di partecipare, ma nessuna marca voleva entrare. È una specie di" buongiorno "per l'industria. Noi esistiamo e siamo belli! "

LEGGI: ​​C'è spazio per ragazze rotonde su Tinder?

Quindi è quasi privo di budget, secondo la rivista voga, che hanno scattato foto mozzafiato con i modelli Denise Bidot, Barbie Ferreira, Victoria Brito, Iskra Lawrence, Elliott Sailors, Canadian Shivani Persad (rappresentato dall'agenzia Specs) e il rapper Leaf. Una cricca di donne piccole e grandi, magre e rotonde, muscolose e sensuali, bianche e nere ... e tutte splendide ed eloquenti. Perché non si limitano a posare per la fotocamera, ma si esprimono anche in video su ciò che li rende belli e forti. Ed è davvero stimolante.

LEGGI: ​​La differenza tra "essere grassi" e ottenere "grassi"

Foto: Progetto All Woman

Questa non è la prima volta che viene lanciata una campagna di promozione. Ce ne sono stati anche diversi. Ma questo non mi impedisce di innamorarmi di queste ragazze, di queste foto e di questi video. Ciò che rende il progetto così unico è il fatto che propone tutti i tipi di donne. Non solo le taglie zero insieme o il 14+ dalla loro parte. Tutte le donne, senza eccezione, insieme. Ci sentiamo finalmente parte di una comunità ampia e diversificata, dove tutti sono i benvenuti purché sorridenti e sicuri. E questo è semplicemente meraviglioso.

Inoltre, se vuoi unirti al movimento, puoi farlo pubblicando foto di diversità su Instagram e Twitter e usando l'hashtag #IAmAllWoman. Posso dirti che lo farò. E che lo farò con orgoglio, senza mettere in discussione il mio coinvolgimento nella guerra per una rappresentazione del corpo sana e diversificata. Promesso, giurato.

Segui Joanie Pietracupa su Twitter (@theJSpot) e Instagram (@joaniepietracupa).

Загрузка...