Arte di vivere

3 villaggi del Quebec dove vivere a fondo l'inverno

Precedentemente incentrato sull'agricoltura e la silvicoltura, il villaggio di Saint-Ferréol-les-Neiges è diventato un paradiso per gli amanti dell'outdoor della vecchia capitale. E come suggerisce il nome, la neve non è una merce rara!

Alla fine di Rang Saint-Julien, non lontano dalla chiesa, si trovano i 115 km di piste del centro sci di fondo di Mont-Sainte-Anne. Anche se il campione fondatore Alex Harvey si è allenato, questo punto caldo non è solo per gli atleti esperti. Al contrario, ci sono tracce per tutti i calibri. Il posto è così vasto che potremmo trascorrere giorni senza mai fare lo stesso.

Se lo sci di fondo non è la nostra tazza di tè, perché non provare la bici da ciclismo di grandi dimensioni (fatbike)? O felicità, questo derivato della mountain bike non richiede l'apprendimento di tecniche complesse! Saliamo, pedaliamo e inizia il divertimento. Sei anelli, con una lunghezza totale di 23 km, ci invitano ad esplorare la foresta su due ruote. I tour introduttivi sono offerti ai ciclisti principianti.

Gli amanti della racchetta non sono esclusi. Il sentiero Mestachibo offre un sentiero di 12,5 km con uno splendido scenario lungo il fiume Sainte-Anne. Un'immersione di tre o quattro ore nella natura, che termina nella chiesa di Saint-Ferréol-les-Neiges, adornata con nuovissimi affreschi.

Foto: Mont-Sainte-Anne

Poi possiamo andare al Nordic Spa Mont Ste-Anne, situato in un flusso di piste di palle di neve, per alleviare i suoi muscoli doloranti. Tranquillità assicurata: questo bagno termale, che si concentra sulla privacy, limita la sua capacità a 40 persone.

Se hai voglia di bere qualcosa, l'attività fisica ti fa sete, salti in macchina e guidi verso la microbrasserie des Beaux Prés nella vicina città di Sainte-Anne-de-Beaune. Beaupré, dove si può assaporare una buona birra artigianale ammirando alla finestra il ghiaccio alla deriva sul fiume San Lorenzo. Magia.

Molti altri prodotti locali valgono il loro peso in oro. Così, Léandre Saindon coltiva l'olivello spinoso per creare il Kombucha di Mont-Ferréol, in vendita ovunque nell'angolo, mentre sull'avenue Royale, l'azienda agricola The Canardises trasforma l'anatra in peperoncino, carne affumicata, rillettes e foie gras. Facciamo provviste!

Chelsea, Outaouais

Foto: National Capital Commission

A pochi chilometri da Parliament Hill, Chelsea è un pittoresco villaggio incentrato sulla natura e l'arte di vivere.

Chelsea è anche la porta d'accesso al bellissimo Parco Gatineau, dove i più esigenti troveranno la loro strada. Oltre 200 km di piste di ogni tipo: sci di fondo, racchette da neve, pneumatici di grandi dimensioni (fatbike) e camminata invernale - attraversano il terreno accidentato delle colline di Ottawa. Grande divertimento bianco in prospettiva! Dalla cima della scarpata di Eardley, molte vedette offrono panorami mozzafiato su Gatineau, Ottawa e sul fiume Ottawa. "Instagrammable" da augurare.

Qui è dove, per più di 40 anni, il Gatineau Loppet (Loppet significa "corsa" in svedese), un evento di punta per lo sci di fondo in Quebec. Sul programma: eventi di 5, 15, 27 o 51 km che attirano più di 2.000 fondatori ogni anno. Un'organizzazione ben oliata, volontari motivati, piste impeccabili e un arredamento incantevole. Queste sono buone ragioni per affrontare queste sfide!

Stiff? Lasciando la rampa della Highway 5, si arriva quasi immediatamente alla vasta Nordik Spa-Nature. Ci si può rilassare nei bagni termali e assaporare il momento, o il coraggio di sperimentare qualcosa fuori dall'ordinario, come il rituale Banyä, un trattamento di ispirazione russa che combina esfoliazione, vodka e "flagellazione" con rami di betulla. È rinvigorente!

Foto: Nordik / Photolux

Ristoranti laterali, Chelsea ha tutto per soddisfare i cuochi. Difficile immaginare un tale concentrato di buoni indirizzi in un'area così ristretta. Nel cuore del villaggio, prendiamo un caffè da Biscotti and Co. o una birra al Chelsea Pub. Ci riempiamo la pancia al Meech & Munch, che può essere descritto come un pub gastronomico, o gustiamo il ristorante L'Orée du Bois, un'istituzione locale che mette in mostra la cucina francese. Un'altra scelta eccellente è il ristorante Les Fougères, dove l'arredamento è luminoso come la cucina di mercato. Da gustare: l'anatra confit, una delle specialità della casa. Fai attenzione agli eccessi!

Se stai cercando un posto eccezionale in un panorama maestoso, perché non fare le valigie al maniero del lago Meech, famoso per l'accordo mai ratificato che porta il suo nome? Situato nel cuore di Gatineau Park, questo gioiello architettonico in stile Queen Anne Revival degli anni '30 ha riaperto questa estate come un hotel boutique, la O'Brien House, dal nome della nonna. primo proprietario Per le occasioni speciali, non puoi chiedere di più. A partire da $ 300 a notte, colazione inclusa.

Saint-Donat, Lanaudière

Foto: JF Leclerc

Se Percé ha la sua roccia e Saint-Fulgence, il suo fiordo, Saint-Donat ha le sue montagne. Alto quasi 900 metri, avvolgono la città di Lanaudon come un gioiello. Questo rilievo non serve solo come scenario grandioso: è un parco giochi ideale per gli sport invernali.

Ci piace sciare, ma meno code? Ci dirigiamo verso le due stazioni dell'angolo, dove regna un'atmosfera rilassata e familiare. A Ski Garceau, c'è un sacco di sole grazie all'orientamento sud-ovest delle piste, mentre allo Ski La Réserve, facciamo lo slalom tra gli alberi nel sottobosco.

In entrambi i luoghi, scopriamo i piaceri dell'escursionismo alpino. Perché, in questa declinazione di attività senza precedenti, viene issato su per il pendio con la forza delle sue gambe, usando attrezzature specializzate. Questo sport senza skilift combina escursioni in foresta, sci alpino e allenamento. Chi dice di meglio?

Vette da conquistare con le ciaspole, vuoi, ecco! Sentieri segnati attraversano quasi tutte le quote di St. Donat, con una vista impressionante sulla chiave. Da non perdere: il nuovo punto di vista della Black Mountain, che supera le cime degli alberi, offrendo una vista a 360 gradi delle "vecchie montagne triturate del nord", dice il poeta Gaston Miron. Con il bel tempo, vediamo Montreal a circa 140 km di distanza.

Foto: Jean Michaud

Una miriade di piaceri familiari ci attende al Pioneer Park: pista di pattinaggio nella foresta, un chilometro acceso di sera, scivolare su un tubo, praticare lo sci di fondo ... Preferiamo la santa pace? Ci avventuriamo alla fine della Route 125 per il settore La Pimbina del Mont-Tremblant National Park. Dieci confortevoli chalet aprono le loro porte alle immensità innevate dove i percorsi con le racchette da neve si estendono per 25 km.

Dopo il rifornimento, è richiesta una fermata su Principale Street. A differenza di molti altri comuni in cui quest'arteria è diventata piuttosto anemica nel tempo, quella di Saint-Donat è sorprendentemente forte. Panetteria, microbirrificio e molti ristoranti prosperano lì, come nei bei vecchi tempi.

Da leggere anche: Scopri Quebec con personalità che amiamo!

Загрузка...