Salute

3 miti sull'allenamento durante la gravidanza

Durante la gravidanza, l'esercizio fisico regolare aiuta a controllare l'aumento di peso, rafforzando i muscoli che sostengono il bambino in crescita. Allo stesso tempo, allevia la tensione sulla schiena e le articolazioni. L'attività fisica aiuta anche a ridurre il rischio di diabete gravidico, preeclampsia e altri disturbi prenatali. Come determinare quale tipo di esercizio è sicuro o no? Molti miti circolano. Alcuni sono stati svuotati.

Mito 1: Se non fossimo attivi prima del concepimento del bambino, dovremmo continuare a camminare durante la gravidanza.

Alcune donne pensano di dover aspettare fino a dopo la consegna per rimettersi in forma. Tuttavia, la gravidanza è il momento perfetto per attivarsi perché l'esercizio regolare aiuta a recuperare più velocemente dopo il parto. Inoltre, il bambino beneficia di un aumento del livello di ossigeno in utero e ancora meno stress durante il lavoro! Puoi iniziare con una o due lezioni di yoga prenatale o aqua fitness a settimana e completare questo programma con il camminare. Miriamo a 20 minuti di cammino ad un ritmo costante, 5 giorni alla settimana.

Mito 2: Fai addominali è il modo migliore per prepararsi al parto.

I forti muscoli addominali possono sostenere meglio il peso della nostra pancia, è vero. Ma i sit-up dovrebbero essere evitati durante la gravidanza. Quando torni e lo spazio dietro il muro addominale si restringe, il raddrizzamento può costringere i nostri muscoli a separarsi (una condizione chiamata diastasi dei grandi diritti), che può causare mal di schiena cronico e manutenzione permanente una piccola pancia post-gravidanza. Dopo 16 settimane di gravidanza, Karen Nordahl, un medico di famiglia a Vancouver, raccomanda di cambiare tutti gli allenamenti che ci richiedono di fare esercizi sdraiati, perché il peso del nostro utero può mettere troppa pressione sulla nostra vena cantina inferiore (quella che trasporta il sangue deossigenato dalla parte inferiore del corpo al cuore), che può rallentare il flusso di sangue al bambino. Per rafforzare in modo sicuro il nostro addome, è meglio concentrarsi sui movimenti di base, come la tavola.

Mito 3: gli esercizi cardio sono pericolosi per il bambino.

Falso: gli allenamenti che fanno funzionare il cuore sono sicuri. Sta a noi determinare il nostro livello di tolleranza all'esercizio in relazione alla nostra forma fisica. "Fai il test per cercare di parlare mentre fai l'attività", consiglia Andrea Page, una madre di tre figli e fondatrice di Fitmom, un'azienda di fitness prenatale e postnatale. Dovremmo essere in grado di avere una conversazione di due minuti senza essere troppo senza fiato. Puoi andare in bicicletta, nuotare e correre durante la gravidanza, a patto che rimanga confortevole.

Questo testo è stato pubblicato per la prima volta Il genitore di oggi.