Cronache

Bloggers di taglia più grande, nuove star della moda?

Leggi: Il nuovo regno dei manichini "plus plus"

Nadia Aboulhosn non è la prima a giocare con i designer più esperti. Prima di lei, c'era la migliore Ashley Graham, che ha creato in collaborazione con Addition Elle diverse collezioni di lingerie sexy, la blogger GabiFresh, che ha disegnato due gamme di costumi da bagno originali in collaborazione con SwimSexy, giornalista e blogger Nicolette Mason, che ha progettato una collezione di abiti che vanno da XS a 4X per ModCloth e molti altri ancora. E questo è solo sul pianeta più dimensioni. Celebrità Web o regine gateway che iniziano a creare vestiti o accessori alla moda, ce ne sono più di una che possono contare. E poi, sembrano crescere giorno dopo giorno.

Ashley Graham

"Ho sempre sognato di creare la mia collezione di vestiti e Addition mi ha dato questa opportunità unica - non vedo perché avrei rifiutato una simile opportunità", ha detto Nadia Aboulhosn, residente a Toronto per promuovere la sua collezione la scorsa settimana, quando gli ho chiesto come prende forma questo tipo di partnership. "Lavoro con la compagnia da 5 anni e mi ha supportato in tutte le mie tribolazioni come fashion blogger".

Leggi: Moda da 0 a 24 anni in un clic

GabiFresh

Quando le chiedo che cosa rende i social media dei buoni stilisti di moda, mi dice, con la sua leggendaria aplomb (e sì, un po 'intimidatoria): "I blogger sono persone" normali "e facili da avvicinare. Ma anche, e soprattutto, hanno un numero incredibilmente alto di fan - è attraente per i grandi marchi, il gioco è fatto. " Nadia ha scelto le sue ispirazioni per questa collezione: colori neutri, stampe grafiche, dettagli femminili, silhouette ispirate a divise militari, tagli corti o bassi e pezzi minimalisti. . "Volevo fare qualcosa per la mia immagine, molto pura, semplice e sexy. Molti altri marchi di taglie specializzati in pezzi sciolti, informi e poco lusinghieri - è il momento di cambiare quella mentalità! I round vogliono indossare lo stesso tipo di abbigliamento dei loro amici più magri, e si sentono belli e bravi con se stessi, e questo è per lo più fatto tagliando i vestiti ".

Leggi: 5 vestiti che ragazze rotonde non dovrebbero indossare (e altre sciocchezze)

Nicolette Mason

Dopo l'intervista, ci ho pensato e ho scoperto che ha sollevato un buon punto, Miss Aboulhosn: chi meglio di un blogger di moda emerito, che mangia la moda mattina, mezzogiorno e sera e promuove la sua immagine unica e lo stile di abbigliamento sui suoi social network a tempo pieno, per creare una gamma di vestiti che piacerebbe alle ragazze rotonde? E ammetto che ho abbondanza nel suo senso, lato grandi marchi più dimensioni: troppo spesso, le etichette sembrano pensare che una ragazza intorno sogni solo una cosa: nascondere il suo corpo voluttuoso in una borsa di patate. Risultato? Abbiamo "diritto" a t-shirt extra, extra-large e informe, a vestiti squadrati e troppo lunghi, al nero, solo nero e sempre nero, a trapunte patchwork a morte, tessuti elastici a buon mercato e non molto calzante, con ampi tagli in nessun modo e, soprattutto, molto dolore e ridicolo.

Da leggere: Lezione di moda: come indossare le tinte pastello questo autunno?

Ma lo sento, a poco a poco, grazie ai rivenditori online d'avanguardia come Asos Curve, Boohoo e New Look, ma anche grazie al vento di freschezza e rinnovamento che soffia sui marchi più affermati come Addition Elle e Pennington's, e, sì, lo ammetto finalmente, i fantastici collabos con i blogger più grandi che ridefiniscono i codici della moda, riusciamo a cambiare il volto dell'universo delle taglie forti. In meglio Perché in fondo, Nadia Aboulhosn ha assolutamente ragione: le ragazze rotonde hanno anche il diritto di sentirsi belle e bene nella loro pelle - e nei loro vestiti.

Segui Joanie Pietracupa su Twitter (@theJSpot) e Instagram (@joaniepietracupa).