Salute

Sesso: esiste ancora il dovere coniugale?

Annick Desrochers e suo marito sono una giovane coppia felice. Due bambini sani, un bellissimo appartamento a Montreal, progetti entusiasmanti, buoni amici. La questione del sesso, d'altra parte, non possiamo parlare di un clima torrido: fanno l'amore una volta al mese ... nel migliore dei casi.

Un argomento di contesa tra di loro? Neanche Semplicemente, la sessualità non ha più il fascino degli inizi. Nel punto in cui capita a questa bionda di 37 anni di scuotere un po 'per agire, quando sente che la sua coppia ne ha bisogno. "Il mio ragazzo non mi fa pressioni, sono io che dico che dovrei farlo più spesso, non lo vedo come un lavoro ingrato, fare l'amore è sempre buono e sono felice che troviamo le nostre strizzatine d'occhio complici il giorno dopo. Ma ammetto che l'invidia non è necessariamente lì al 100% dall'inizio ", dice.

Annick è lontano dall'unico "fare un piccolo sforzo". Secondo un sondaggio CROPChatelaine condotto lo scorso ottobre, i tre quarti dei quebecchesi in coppie, uomini o donne, dicono che un giorno o l'altro si sono verificati per costringerli a fare sesso. Ma una donna su cinque ammette di essere costretta "regolarmente".

Gli sposi esercitano pressione? Infatti, molto spesso, la pressione proviene dalle donne stesse. Rosalie Bonenfant ha affrontato questo problema in una cronaca radiofonica (a 107,3 ​​Rouge), nell'autunno del 2017. Questa giovane attrice ventiduenne ha raccontato, un singhiozzo nella sua voce, il senso di colpa che l'ha invasa quando si è rifiutata di fare l'amore con suo marito una mattina quando non ne aveva uno. invidia. Nonostante le sue convinzioni femministe e il fatto che il suo amante non le chiedesse nulla, si sentiva una bionda cattiva.

"Razionalmente, sono stato in grado di spiegare che rispettare i miei desideri era la cosa giusta da fare, ma emotivamente, mi sentivo in colpa, questa convinzione che si dovrebbe dare se stessi al proprio ragazzo se uno lo ama è così trincerato in noi" , dice lei.

Nelle ore che seguirono alla sua diffusione, la cronaca divenne virale sui social network. Dozzine di donne gli hanno detto che sentivano questa colpa. "In generale, non possiamo nemmeno determinare chiaramente il nostro disagio, e gli amici mi hanno detto che si sono resi conto che a volte facevano sesso senza nemmeno chiedersi se lo volessero davvero."

Le donne hanno meno libido degli uomini?

Le donne hanno meno libido degli uomini, secondo Sophie Bergeron, psicologa e ricercatrice specializzata in sessualità. Ma questa differenza non sarebbe biologica. "Tra tutti i disturbi legati al sesso, la mancanza di desiderio è quella su cui la biologia ha il minimo impatto." A differenza della disfunzione erettile, ad esempio, non vi è alcuna causa meccanica del corpo ad essa associata. e le faccende domestiche, che sono più pesantemente curate dalle donne, potrebbero aiutare a liberare le donne dalla camera da letto? Questo è un fattore, secondo la psicologa Marie-Pier Vaillancourt-Morel, ma le donne sono particolarmente meno abituate ad ascoltare i loro desideri. "E non sto solo parlando di desiderio sessuale, ho clienti che non sanno cosa vorrebbero fare come hobby o cosa vorrebbero mangiare, sono così abituati a pensare solo agli altri che loro non sono più collegati a ciò che li soddisfa, a loro ". Per la sociologa Chiara Piazzesi, forse è anche perché la cultura popolare fa pochissimo spazio al desiderio femminile. "Nei film, nei libri, nella musica, di solito è l'uomo che seduce, che desidera", osserva, "la donna vuole essere ricercata. questo modo di pensare le relazioni di genere influenza il modo in cui le donne percepiscono se stesse ".

La dittatura della performance

La colpa che sta tormentando certe donne è un'ultima traccia dell'epoca delle nostre nonne, quella religione costretta al dovere coniugale, e quindi a non rifiutare mai i loro mariti?

Nonostante l'evoluzione dei modi, l'idea che il nostro partner maschile debba avere accesso al nostro corpo come vuole è ancora presente, afferma Chiara Piazzesi, sociologa e professore all'Università del Quebec a Montreal. "Questo spiega, almeno in parte, che alcune donne si sentono in dovere di fare uno sforzo per soddisfarlo", dice.

Aggiunge, tuttavia, che anche una forma di dittatura delle prestazioni gioca un ruolo significativo in questa pressione sentita dalle donne, persino dai single. Perché è di moda, nella nostra società, mostrare una sessualità appagante, che presumibilmente passa attraverso relazioni frequenti. "La vita sessuale è diventata la misura del valore di una persona o della felicità di una coppia".

Sarah * fu in grado di vederlo al suo primo appuntamento medico postnatale otto mesi dopo il parto. Preoccupata per la sua mancanza di libido, andò da un'infermiera ... che rispose che suo marito non avrebbe aspettato per sempre! Secondo lei, Sarah doveva forzare se stessa, altrimenti sarebbe andato altrove. "Mi aspettavo più consigli medici!" Fortunatamente, ero abbastanza sicuro di me stesso e mi fidavo del mio coniuge, ho trovato questa mentalità totalmente arretrata, ma questa conversazione mi ha sconvolto. Fragile potrebbe aver seguito il suo consiglio. "

Non solo è fondamentale ascoltare la tua intuizione, ma anche non confrontare mai, soprattutto non quelli che amano parlare costantemente delle loro molte buffonate. Una distorsione della realtà, crede Chiara Piazzesi. "Queste persone che parlano della loro sessualità molto attiva lo fanno apertamente perché hanno l'illusione che è normale, è molto meno popolare dire che non si fa spesso sesso. essere percepito come un problema ".

I nostri vicini a sud non stanno facendo meglio di noi e coltivano idee preconcette che sono inverosimili. Gli americani di età compresa tra 18 e 29 anni, che hanno una media di 6 relazioni sessuali al mese, sono convinti che altre donne ne abbiano 12, secondo un sondaggio dell'Ipsos Institute condotto lo scorso settembre con più di 1.000 americani. I giovani sovrastimano la realtà ancora di più: secondo loro, le donne fanno l'amore 23 volte al mese!

Sugli uomini

Quasi tre uomini su quattro (72%) a volte si sforzano di fare sesso con il loro coniuge, secondo un sondaggio CROP-Chatelaine condotto in ottobre. Quasi quanto le donne (75%), in realtà! E il 28% di loro afferma che succede loro regolarmente, figure che non sorprendono la sessuologa Geneviève Labelle, che riceve sempre più uomini in consultazione su questo argomento. "Per loro, forse è anche più difficile da vivere rispetto alle donne, vedono questo come un attacco alla loro mascolinità, eppure non è perché sono uomini che dovrebbero avere il gusto tutto il tempo ", dice. Se il 40% delle donne canadesi dai 40 ai 59 anni vorrebbero avere una libido più attiva, questo è anche il caso del 30% degli uomini di questa età, secondo uno studio dell'Università di Guelph, Ontario, Lo scorso agosto il fenomeno è ben lungi dall'essere solo femminile, ma sono le donne a sentirsi maggiormente colpevoli, ritiene la ricercatrice Sophie Bergeron. "La loro mancanza di desiderio li rende più angosciati. Era molto ovvio nella nostra ricerca sulle donne con dolore vaginale, e tutti si sentivano inadeguati e colpevoli di non essere in grado di soddisfare i bisogni del coniuge".

In effetti, la frequenza del rapporto sessuale non è un problema in sé. È quando c'è un'asimmetria del desiderio, cioè se uno dei due membri della coppia ha una libido più attiva dell'altro, che la nozione di dovere coniugale riemerge, osserva Marie-Marie. Pier Vaillancourt-Morel, psicologo e ricercatore in sessuologia presso l'Université de Montréal. Questa situazione, che riguarda quattro coppie su cinque, di solito si verifica dopo pochi anni, quando la prima passione è calma e la libido naturale di ciascuno prende il sopravvento.

I risultati del sondaggio CROPChatelaine testimoniare la realtà dei desideri asimmetrici: meno di un anno dopo la formazione della loro coppia, il 69% degli intervistati a volte si costringe a fare l'amore con il proprio coniuge; una percentuale che sale al 79% dopo un anno e all'86% dopo sei anni!

Anche i partner il cui desiderio è generalmente sincronizzato sperimenteranno periodi di asimmetria. "Questi possono accadere un giorno in quasi tutte le coppie, dal momento che la libido oscilla costantemente a seconda del nostro umore, i nostri ormoni, i farmaci che assumiamo, le nostre esperienze, ad esempio, se attraversiamo un lutto o diventare un genitore ... "dice lo psicologo.

Leggi anche: Libido in laboratorio

In alcuni contesti, potrebbe essere perfettamente accettabile fare sesso senza realmente volerlo, secondo Amy Muise, ricercatrice e professore di psicologia alla York University di Toronto. Ma a certe condizioni. "È stato scoperto che le persone che praticano il sesso con obiettivi positivi - come avvicinarsi al proprio coniuge o divertirsi - ottengono più soddisfazione di chi lo fa per motivi negativi, come la paura. essere ingannati o la volontà di evitare un conflitto. Erano meno soddisfatti della loro coppia e sentivano meno desiderio ", dice.

Sapendo questo, non possiamo condannare quelli che dicono di sforzarsi per fare l'amore. "Non ci verrebbe in mente di rifiutare di associarsi agli amici del nostro coniuge o di non servirli, ad esempio, anche se non ci tenta troppo, penso che questa sensibilità possa applicarsi a sessualità ", sostiene.

Soddisfare i bisogni degli altri, compresi quelli di natura sessuale, porterebbe felicità se le nostre disposizioni fossero positive. Al contrario, costringersi a fare l'amore per ragioni negative non solo avrebbe un impatto negativo sulla persona che si sacrifica, ma anche sul suo partner. "Quando qualcuno prende l'abitudine di fare sesso per paura di cadere o avere argomenti, c'è una goccia nella soddisfazione del loro partner, che può anche mostrare sintomi depressivi", dice Amy Muise.

Foto: Getty Images / Onoky / Eric Audras

Un particolare tratto caratteriale renderebbe le persone più attente ai bisogni dell'altro e le motiva a riempirle: la forza sessuale empatica, che gli anglofoni chiamano forza sessuale sessuale. Questo atteggiamento farebbe la differenza tra una coppia in fiore e un altro in difficoltà, ha detto Sophie Bergeron, professore di psicologia e direttore del Laboratorio di studi sulla salute sessuale all'Università di Montreal.

"E 'stato trovato per la prima volta in una ricerca su coppie la cui moglie ha sofferto di dolore vaginale. Nelle interviste, abbiamo notato l'atteggiamento del coniuge, sia nelle sue azioni che nelle sue parole. erano molto più soddisfatti della loro sessualità e della loro coppia e avevano più desiderio ", dice. Questa scoperta le diede l'idea di verificare se la complicità d'amore e l'empatia tra i partner avessero la stessa importanza in una coppia che non si trovava di fronte a nessuna disfunzione sessuale. Risultato? Sì, esiste un legame diretto tra la complicità d'amore e il benessere sessuale.

Come molti uomini come donne presentano questa forza sessuale empatica, secondo Amy Muise, ma si esprimerebbe diversamente secondo il genere. "È stato scoperto che le donne empatiche sono più propense ad accettare il sesso senza esserne particolarmente interessate". Gli uomini empatici, d'altra parte, hanno piuttosto adattato il loro modo di fare l'amore, concentrandosi su posizioni o pratiche. favorito del loro coniuge ", dice il ricercatore.

Questo non significa che le persone che hanno una grande empatia sessuale accettano sempre di fare l'amore. Tuttavia, quando rifiutano, lo fanno con la preoccupazione di non ferire il loro coniuge. "Nel loro modo di esprimere il loro rifiuto, lo fanno sentire comunque amato e desiderato, così i due membri della coppia rimangono soddisfatti e felici".

Amy Muise insiste sul fatto che per l'empatia sessuale migliorare davvero la felicità di una coppia, deve essere reciproca. Essere attenti ai bisogni del tuo partner significa anche rispettare il tuo rifiuto. "È fondamentale, le persone che mostrano una forte empatia sessuale e sono motivate a soddisfare i loro sposi aspettano di ricevere altrettanta attenzione da loro, se si dedicano a scapito delle proprie esigenze, cadono in abnegazione, un comportamento che non aumenta il benessere ", dice.

Circolo vizioso

Per esagerare, potremmo stancarci. Questo è quello che dice Jim Pfaus, psicologo e neuroscienziato alla Concordia University. Nel suo laboratorio, ha scoperto che topi di sesso femminile che avevano avuto rapporti sessuali insoddisfacenti - i segnali di piacere nel cervello erano stati bloccati da un farmaco - stavano rapidamente perdendo interesse nei maschi. "È semplice: il piacere guida il Se non ci divertiamo a fare qualcosa, non avremo il gusto di recuperare ", spiega. Naturalmente, gli umani sono molto più complessi dei ratti. "Il sesso senza piacere avrà un impatto, ma è solo un fattore tra gli altri", la sessista sessista Geneviève Labelle.

Karine *, 44 anni, sa fino a dove può arrivare questa dimenticanza. "Il mio ex stava esercitando molta pressione su di me per fare sesso almeno tre volte a settimana", dice, per lui è stato essenziale per una bella vita in coppia, altrimenti era arrabbiato. minacciato di lasciarmi, abbiamo avuto molti progetti e l'ho adorato, ma a un certo punto ho pensato che fosse abbastanza e l'ho lasciato dopo aver passato più di tre anni costringendomi a per fare l'amore, ho tenuto alcuni sequel ", ammette.

Karine descrive ciò che ha vissuto come ricatto emotivo, ma per la sessuologa Geneviève Labelle, la sua storia corrisponde piuttosto ai criteri dello stupro coniugale. "Non appena c'è una minaccia o una manipolazione, non possiamo dire che il consenso sia informato. Sebbene Karine abbia finalmente accettato, possiamo considerare che si è trattato di aggressione". E le conseguenze di ignorare il proprio desiderio per così tanto tempo sono reali. "Può arrivare fino a provocare un'avversione al sesso, un disgusto", continua.

Dopo un po ', Karine è riuscita a riguadagnare una libido normale con un nuovo coniuge. Felice come una coppia, doveva ancora costringersi a fare l'amore un po 'in ordine, questa volta perché stavano cercando di avere un figlio - che finalmente avevano. "E 'stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso, sono stato svuotato di tutte le mie energie, è successo qualche anno fa, ma non ho ancora quasi nessun desiderio. il mio attuale ragazzo è comprensivo e non mi spinge. "

Non dobbiamo perdere di vista il fatto che una coppia che non fa spesso l'amore non va necessariamente male, ricorda la sessuologa Geneviève Labelle. "L'importante è fare in modo che questa situazione non nasconda altri problemi. La realtà può effettivamente agire come un segnale di avvertimento che impedisce che qualcosa non vada altrove". Tutti sono felici? è tutto ciò che conta. "

* I primi nomi sono fittizi.

Tutto non parte dal desiderio

Desiderio, eccitazione, plateau, orgasmo, risoluzione. Questo è l'ordine cronologico ufficiale delle fasi della risposta sessuale, tuttavia, il desiderio non sempre apre la palla, secondo Marie-Pier Vaillancourt-Morel, psicologa e ricercatrice di sessuologia all'Université de Montréal. "Nelle donne, le fasi del desiderio e dell'eccitazione possono avvicinarsi a sovrapporsi, in modo che il desiderio possa manifestarsi dopo un inizio di eccitazione", dice. Alcuni baci al collo possono essere sufficienti a risvegliare l'appetito sessuale. Vuoi stimolare il desiderio in questo modo? "Perché no?", Dice la sessuologa Geneviève Labelle, a condizione che il messaggio al partner sia molto chiaro. La donna deve essere a suo agio nel fermare tutto se questi baci non provocano nulla. Se si sente obbligata ad andare fino a ogni volta che lei e il suo compagno iniziano a restare, c'è una buona possibilità che lei inizi a fuggire dalla minima carezza. "

Загрузка...

Video: Fantozzi in Paradiso "Pina non mi provocare ehhh!!" (Settembre 2019).