Bellezza

Bellezza verde: piccoli vasi diventano verdi

Per Karine Chartier, tutto è iniziato con problemi di pelle. "Stavo soffrendo di rosacea", dice l'estetista di 36 anni, la cui pelle di porcellana non conserva alcuna traccia di rossore. Si rese conto di essere meno sensibile ai prodotti di bellezza senza additivi chimici e, a poco a poco, passò a proposte naturali. I suoi detergenti e idratanti prima, poi il suo shampoo e il trucco. Quando, nel 2014, era giunto il momento di aprire il proprio salone di bellezza con un amico di vecchia data, la scelta era ovvia. A La Loge, la loro bella attività termale in stile scandinavo nel quartiere Mile-End di Montreal, tutti i prodotti utilizzati sono naturali.

Non è l'unica ad aver preso questo turno. Le vendite di cosmetici naturali sono esplose negli ultimi anni, secondo la rivista Compagnia veloce. Questo settore, del valore di circa $ 13 miliardi in tutto il mondo, pagherà $ 22 miliardi nel 2024. "Non è solo una moda passeggera, è qui per restare. ricerca e richiede maggiore trasparenza ", afferma Sabrina Pallota, responsabile del marketing della cura della pelle presso Garnier Canada, che ha lanciato la nuova linea SkinActive di cui almeno il 96 percento degli ingredienti proviene dalle piante.

Vedi anche: Trucco ecologico: 14 marchi da conoscere

Responsabile piccola e larga scala

Questo boom è dovuto in parte ai consumatori, che sono più consapevoli dei contaminanti ambientali. Scelgono prodotti per la pulizia più ecologici, frutta coltivata senza pesticidi e mettono in discussione la composizione dei cosmetici che si diffondono sulla loro pelle (che è, non dimentichiamo, l'organo più grande del corpo).

I principali investimenti dei produttori di cosmetici biologici nella ricerca e nel marketing hanno dato i loro frutti: sono stati registrati profitti record. Esci, le creme con trame e odori ombrosi anni settanta macramè o le ricette approssimative della nonna. "Non vogliamo che i clienti abbiano l'impressione di un compromesso." Prima, il packaging dei prodotti di bellezza biologici era più grano. Oggi la presentazione è in disaccordo con quella dei grandi marchi del lusso. Ci sono test di laboratorio e un'intera scienza dietro ", afferma Karine Lachapelle, co-fondatrice del negozio online The Natural Curator del Quebec.

Le preoccupazioni etiche stanno anche guidando questo slancio verso la bellezza verde, secondo Laura Townsend, direttore del marketing al The Detox Market di Toronto, uno striscione riconosciuto oltre Queen City. "I marchi con cui lavoriamo sono preoccupati del bene comune, non solo dei loro profitti, scelgono ingredienti da agricoltura sostenibile, pagano bene per i loro dipendenti e rispettano l'ambiente, e il loro imballaggio è generalmente riciclabile e biodegradabile", dice -Lei.

Bio contro naturale: la differenza

Bio I cosmetici biologici sono composti da ingredienti naturali, coltivati ​​biologicamente (cioè con pesticidi piccoli o nulli, in condizioni ecocompatibili). Possono essere certificati da un ente indipendente come Ecocert e soddisfare i criteri di etichette come Cosmebio o COSMOS - il che significa che almeno dal 10 al 20% del totale dei loro ingredienti proviene da agricoltura biologica. Sono vietate sostanze nocive o pericolose (siliconi, conservanti sintetici e interferenti endocrini), nonché tutti i test sugli animali. Tuttavia, acqua, sali e minerali non possono essere certificati biologici. Un prodotto a base d'acqua, ad esempio, non può mai essere considerato al 100% organico. "Non tutto può essere garantito organico", afferma Laura Townsend, direttore marketing di The Detox Market a Toronto. Secondo lei, l'importante è cercare "il prodotto con il più alto tasso di ingredienti naturali possibile, fabbricato eticamente e senza sperimentazione animale".
naturale Un prodotto può essere certificato "naturale" se soddisfa i requisiti di un'etichetta come COSMOS, che richiede che il 95% dei suoi ingredienti sia di origine naturale. Un tale francobollo non indica nulla su come sono stati coltivati ​​gli ingredienti. I cosmetici non etichettati possono essere descritti come "naturali" anche se contengono solo una goccia di ingredienti derivati ​​dalle piante. In effetti, le possibilità sono infinite, poiché il Canada non ha legislazione in questo settore. In caso di dubbio, l'elenco degli ingredienti sull'etichetta rimane l'indicazione più affidabile.

Leggi anche: Bellezza naturale: 4 app per navigare

Ingredienti pettinati

I cosmetici naturali contengono pochi o nessun prodotto chimico, mentre, per esempio, il normale sapone per le mani può comprendere una ventina. Degli 82.000 ingredienti utilizzati nei cosmetici tradizionali, la Fondazione David Suzuki ha identificato cancerogeni, plastificanti (in grado di ammorbidire il calcestruzzo) e sgrassanti (utilizzati per pulire i ricambi auto). Ima-gi-nons gli effetti disastrosi sulla pelle e madre natura!

Il sito web della Fondazione elenca uno "Sporca dozzina ", le 12 sostanze chimiche da evitare.
parabeni, presenti in oltre il 70% dei cosmetici: sono interferenti endocrini rilevati in alcuni tumori cancerosi. Inoltre, sodio lauril solfato (SLES), un detergente irritante che schiuma shampoo e detersivo per piatti. Anche gli ingredienti apparentemente innocui (profumi o fragranze), citati alla fine degli elenchi degli imballaggi, sono in realtà dei cocktail chimici che possono contenere dozzine di componenti protetti dalle leggi del segreto commerciale.

Perfo bio

Riesci a sentirti pulito e fresco senza solfato (un agente schiumogeno) e senza ftalato (un fissativo usato nei profumi e negli smalti per unghie)? Abso-lu-ment, secondo Gabrielle Tanguay, l'altro co-fondatore di The Natural Curator, che crede che i prodotti di bellezza naturali siano più efficaci perché sono più concentrati. "Tutti i loro ingredienti sono davvero utili per la pelle oi capelli, non servono a migliorare l'estetica del prodotto stesso. Ci sono molti filler e conservanti nelle formule tradizionali", sostiene Lei. In alcuni casi, le prestazioni del prodotto saranno inferiori. Un mascara naturale non durerà quanto una versione classica che non può essere rimossa nemmeno con un struccante!

Per quanto riguarda Karine Chartier, dice di essere molto soddisfatta dei risultati ottenuti con le gamme eco-compatibili che, secondo lei, sono più adatte per la pelle sensibile. I suoi clienti vengono al salone per un trattamento e spesso partono con un prodotto. E il suo ambiente di lavoro è più sano. I dolorosi accenni di acetone sono sostituiti da un leggero profumo di lavanda ed eucalipto.

Una bottiglia alla volta

Una conversione ai prodotti naturali non deve essere assoluta, secondo Louise Hénault-Ethier, responsabile dei progetti scientifici della David Suzuki Foundation. "Puoi andare gradualmente e sostituire i tuoi cosmetici uno alla volta." A casa, ho iniziato con lozioni solari, che uso spesso, la mia famiglia e I. Target di un punto di ingresso. lei spiega. Laura Townsend di The Detox Market suggerisce di scegliere un prodotto economico che viene utilizzato tutti i giorni, come un rossetto o un mascara.

Leggi anche: Bellezza: ad ogni età, la sua routine

1 di 24

precedenteAvanti Facebook Twitter

Per il corpo

Burro idratante per mani e corpo con burro di karité, aroma di lime e vaniglia, RoseCitron, $ 12 per 60 ml

precedente
  • 1.

  • 2.

  • 3.

  • 4.

  • 5.

  • 6.

  • 7.

  • 8.

  • 9.

  • 10.

  • 11.

  • 12.

  • 13.

  • 14.

  • 15.

  • 16.

  • 17.

  • 18.

  • 19.

  • 20.

  • 21.

  • 22.

  • 23.

  • 24.

Successivo Guarda l'intera galleria

Diventa verde!

A livello internazionale

• Le api di Burt Marchio americano che favorisce ingredienti naturali come la cera d'api. Nessun parabeni, ftalati o altre sostanze chimiche nocive.

• Colore caramello Cosmetici naturali e biologici prodotti in Francia e certificati Ecocert.

• Dr. Hauschka Cosmetici tedeschi bios naturali e alle erbe, mai testati sugli animali.

• Eminenza Stelle adorate del marchio ungherese, utilizzate in particolare nella spa Bota Bota di Montreal. Contiene ingredienti biologici e naturali. Viene piantato un albero per ogni prodotto venduto.

• Ilia Gamma originariamente da Vancouver e ora con sede a Los Angeles. I suoi prodotti contengono fino all'85% di ingredienti biologici.

• Korres Cosmetici naturali creati in una farmacia dell'omeopatia di Atene nel 1996.

• Laboratori di Biarritz Una nuova generazione di prodotti biologici dalla Francia, stampata Ecocert, che utilizza le alghe rosse della costa basca.

• L'Occitane in Provenza Alcuni dei suoi prodotti come il burro di karitè sono certificati biologici e certificati da Ecocert.

• Odacità La gamma naturale lanciata dal co-fondatore di The Detox Market, Valérie Grandury, dopo una diagnosi di cancro al seno lo ha spinto a disintossicare il suo ambiente.

• Puressentiel Quel patrimonio naturale al 100% per questa azienda francese che ci aiuta a gestire lo stress e ora la bellezza della nostra pelle con il suo essenziale bio Elisir.

• Bellezza RMS Gamma creata dal famoso make-up artist di Vancouver Rose-Marie Swift, che offre una lista minimalista di ingredienti naturali e biologici.

• Vapore Marchio di make-up con il 70% degli ingredienti certificati biologici.

• Weleda Pioniere svizzero di cosmetici biologici, sul mercato da 90 anni.

• Yves Rocher La sua gamma di prodotti Bio Culture contiene il 95% di ingredienti naturali, alcuni dei quali biologici.

Con noi

• Bite Beauty Questi prodotti a base di labbra naturali e biologici, prodotti a Toronto, hanno preso d'assalto gli scaffali di Sephora.

• L'amore di France D'Amour Bio Druid Sei prodotti per la cura del viso naturali e biologici con l'ingrediente stella Aloe.

• Idoine Cosmetici del commercio equo e solidale del Quebec a base di olio di moringa, essenze floreali e ingredienti naturali, principalmente da agricoltura biologica.

• Judith B Judith Bérard è meglio conosciuta come produttrice di oli d'oliva, ma produce anche saponi di clorofilla e carbone di legna.

• Oneka Cura per i capelli e il corpo a base di estratti di piante coltivate a Frelighsburg, Estrie.

• RoseCitron Prodotti naturali realizzati in Quebec dal commercio equo e biologico.

• Smith Farms Senza glutine, mai testato su animali, inventato dalle sorelle Julia e Rebecca Sinclair-Smith nella loro fattoria a Saint-Polycarpe, nel Québec. Basato su ingredienti naturali facili da pronunciare, senza prodotti nocivi.

• Zorea biocosmetico La gamma di cura e trucco del Quebec basata su ingredienti biologici, ecologici e giusti, che ha vinto numerosi premi.

Da leggere anche: otteniamo un restyling senza rompere la banca

Lezione di sigilli

Esistono organismi di certificazione con carte molto specifiche per identificare prodotti biologici o naturali e garantire l'affidabilità dell'approccio globale del marchio. L'obiettivo è proteggere il consumatore da strategie di marketing abusive come l'inverdimento delle immagini (greenwashing), che consiste nell'attribuire a un prodotto qualità ecologiche che non ha o solo parzialmente. Ecco alcuni dei loghi da individuare su imballaggi e bottiglie.

ECOCERT, ECOCERT CANADA

È un'organizzazione indipendente di controllo e certificazione organica in oltre 80 paesi, incluso il Canada. Il sigillo Ecocert certifica che almeno il 95% degli ingredienti è di origine naturale e che almeno il 10% degli ingredienti totali proviene da agricoltura biologica. Gli operatori ecocertificati sono soggetti a ispezioni (audit) regolare.

COSMEBIO

Cosmebio è un'associazione francese di cosmetici professionali i cui prodotti devono essere certificati da un organismo indipendente (come Ecocert). Ha creato due etichette: BIO ed ECO.

Cosmebio BIO : 95% di ingredienti naturali Almeno il 95% degli ingredienti vegetali e almeno il 10% del contenuto totale deve provenire da agricoltura biologica.

Cosmebio ECO : 95% di ingredienti naturali In questo caso, almeno il 50% degli ingredienti vegetali e il 5% del contenuto totale devono provenire da agricoltura biologica.

COSMOS

Il nuovo arrivato, lanciato nel 2017 da associazioni europee e organismi di certificazione Cosmebio, BDIH, Ecocert, ICEA e Soil Association per standardizzare standard da un paese all'altro. I suoi criteri sono simili a quelli di Ecocert e Cosmebio, ma superiori in termini di percentuale di ingredienti provenienti da agricoltura biologica (20%). Un altro requisito per ottenere il logo è l'uso esclusivo di ingredienti biodegradabili. Ha due etichette: COSMOS ORGANIC e COSMOS NATURAL.

Alcuni marchi, pur essendo eccellenti, scelgono di non essere certificati. Il processo di certificazione imposto da queste organizzazioni è lungo e costoso. Devi compilare più moduli, sottoporti a controlli ripetuti, paga le tasse annuali ... Tutto questo per ottenere un sigillo che lascia confusi molti consumatori.

Загрузка...

Video: Perche la pianta di limoni non fa frutti? (Settembre 2019).